Gran Bretagna, la catena calzaturiera Barratts in amministrazione controllata

Per la terza volta negli ultimi quattro anni, Barratts Shoes è in amministrazione controllata. Il management attribuisce la causa alla debolezza del mercato e al fallito accordo con un gruppo di investitori, che ha lasciato il retailer a corto di contante. Una banca di investimenti e consulente di mercato, Duff & Phelps, è stata nominata amministratore di Barratts, che opera sul suolo britannico con 75 negozi e 23 concessioni e che fornisce occupazione a 1.035 dipendenti. Duff & Phelps ha confermato che la scorsa settimana la proposta di acquisto per 5 milioni di sterline (circa 6 milioni di euro) è stata ritirata, lasciando in dubbio l’esistenza di Barratts: “A questo punto, la chiusura delle operazioni non può essere esclusa”. L’ultima volta che il retailer ha messo in mano i libri contabili ad un amministratore giudiziario è stato a dicembre del 2011, quando ha dovuto sostenere un processo di snellimento commerciale che al tempo consisteva in 191 vetrine e 371 concessioni. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati