Il gruppo Wolverine nel trimestre non eccelle, ma non delude. E stanzia 3 milioni per le bonifiche in Michigan

Terzo trimestre consecutivo in area positiva e obiettivo fisso sulla crescita organica. Osservando i dati del periodo terminato il 30 settembre, Wolverine Worldwide, gruppo USA che controlla brand come Merrell e Saucony (tra gli altri), si ritiene soddisfatto dei risultati. I ricavi, a dire il vero, sono in calo del 3,7% su base annua (581,3 milioni di dollari), così come i ricavi rettificati sono in calo dell’8%. Ciononostante, la holding trae gli elementi necessari per rivedere al rialzo le stime per l’anno fiscale, che dovrebbe concludersi con giro d’affari tra i 2,34 e i 2,37 miliardi di dollari. “Siamo molto lieti di continuare il periodo di slancio”, commenta il ceo Blake W. Krueger. Wolverine Worldwide porta avanti la ristrutturazione del business: dopo aver venduto il brand Sebago e la licenza di Stride Rite, ora annuncia la cessione dell’appalto con il Dipartimento della Difesa. Il gruppo calzaturiero, inoltre, comunica di aver stanziato 3 milioni di dollari per contribuire all’opera di bonifica delle aree inquinate dalla conceria di Rockford (Michigan), demolita nel 2010, fornendo anche assistenza diretta ai residenti.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati