I grandi numeri di Deichmann: quasi 6 miliardi nel 2018, 178 milioni di paia, più di 4.000 negozi, 40.700 addetti

Deichmann, il più grande rivenditore calzaturiero d’Europa, chiude il 2018 a 5,8 miliardi di euro (+2% sul 2017), vendendo 178 milioni di paia di scarpe: 1,4 milioni in più rispetto all’anno precedente. La quota export del gruppo tedesco è del 60%. A fine 2018 il gruppo operava attraverso una rete di 4.053 negozi, rispetto ai 3.989 del 2017, e di 40 store online (+4 rispetto a un anno fa), impiegando quasi 40.700 persone (16.721 in Germania). Erano 39.600 un anno fa. Come da tradizione l’azienda di proprietà familiare non fornisce altri dettagli. Il ceo Heinrich Deichmann si è limitato a commentare il bilancio 2018 definendolo “ancora soddisfacente”. Nel corso del 2019 la società prevede di investire 285 milioni di euro di cui 102 destinati all’apertura di 30 negozi e alla modernizzazione di altri 110 in Germania. I restanti 183 serviranno per aprire 229 nuovi negozi in mercati come Cina, Dubai, Lettonia, Estonia e Polonia e il rinnovo di 146 store. Nel frattempo, negli Stati Uniti, Deichmann ha completato l’acquisto di Kicks Usa, che gestisce 64 negozi nella parte orientale. È la più grande acquisizione nella storia dell’azienda. (mv)

 

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati