Il freddo sostiene le vendite di Ugg

L’inverno nevoso e rigido non allenta la morsa negli Usa, ma per Deckers è una buona notizia. Proprio il clima ha contribuito al successo delle vendite, confermate nel bilancio del quarto trimestre. Il brand in prima linea, Ugg, è cresciuto del 18,1% (690,9 milioni di dollari), trascinando i numeri della casa madre, che ha registrato profitti in aumento del 45,8% (140,9 milioni, superiori alle più rosee aspettative di Wall Street) e vendite per 736 milioni (+19,2%). Lo stivaletto Ugg è quindi tornato ad essere la scarpa del momento: “La nostra crescita è dovuta alle vendite a prezzo pieno adottate in tutti i canali e distribuzioni geografiche – ha indicato il Ceo dell’azienda californiana, Angel Martinez – e siamo pronti a capitalizzare questo effetto con le collezioni primaverili. Il consumatore ha risposto anche a quella che è stata la collezione più completa della nostra storia e il potere commerciale delle Ugg si è visto durante le vendite natalizie”. Nel bilancio annuale, da segnalare che le vendite sono aumentate del 10,1% generando un fatturato di 1,55 miliardi di dollari. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati