Il trimestre di Steve Madden va meglio del previsto (utili: +25,6%): Steve Madden alza l’outlook 2018

Continua la corsa di Steve Madden che batte gli analisti (sugli utili previsti) e rivede al rialzo l’outlook annuale. Nel terzo trimestre, le vendite nette del gruppo calzaturiero USA sono cresciute del 3,9% arrivando a 458,5 milioni di dollari. L’utile netto rettificato è stato di 55,9 milioni di dollari, +25,6% rispetto al terzo trimestre dell’anno precedente (ovvero 65 centesimi per azione rispetto ai 61 previsti dagli analisti). Vendite comparabili: +5,5%. Edward Rosenfeld, presidente e ceo della società americana, ha dichiarato: “Oltre alla robusta crescita del nostro core business delle scarpe da donna griffate Steve Madden, abbiamo registrato forti guadagni sui mercati internazionali, eccellenti performance del brand calzaturiero Blondo e una significativa accelerazione dell’e-commerce”. L’aumento delle vendite del canale wholesale ha sfiorato il 20% grazie alle borse Steve Madden e all’attività relativa alle borse Anne Klein, compensando così il lieve calo delle calzature (-1%), mentre il retail ha fatto meglio con un incremento dell’8,8% e un margine lordo salito del 60,1%. Nel totale dei nove mesi, l’azienda ha registrato un fatturato di 1,24 miliardi di dollari, +5% rispetto allo stesso periodo del 2017. Per l’anno fiscale 2018, l’azienda si aspetta ora che le vendite nette aumentino tra il 6 e il 7%. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati