In Francia venduto in 8 mesi il 3% di scarpe in meno

 
Il periodico studio denominato “DistriBilan” e realizzato dall’Institut Française de la Mode rivela che in Francia il consumo di calzatura sta subendo una recessione costante e strutturale. L’ultima rilevazione (che non comprende i grandi magazzini generalisti) ha preso in considerazione i primi otto mesi 2013, da gennaio ad agosto, e ha riscontrato un arretramento delle vendite calzaturiere del 3,1%. Stabili gli accessori di pelletteria. In crescita i risultati commerciali delle vendite on line, in aumento del 4,1%.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati