India: “troppe pelli verso Cina e Italia”

Il ministero del Commercio indiano ha comunicato i dati dell’export calzaturiero in pelle del quarto trimestre fiscale dell’anno in corso (aprile-luglio), che vedono il settore in crescita del 10% (617 milioni di dollari) mentre i componenti per calzatura hanno riportato un balzo del 30% (110 milioni). I numeri non aiutano a raggiungere il budget prefissato dalla All India Skin and Hide Tanners and Merchants Association (Aishtma) che puntava ad un export di 6 miliardi, mentre la cifra raggiunta si ferma a 5,75. In termini annuali siamo comunque al +15%, progresso che ha portato il presidente dell’associazione di categoria, Rafeeque Ahmed, ad affermare: “Sebbene non siamo compiaciuti dal non avere centrato l’obiettivo, posso dire che siamo andati ragionevolmente bene sul fronte delle esportazioni, considerate le turbolenze mondiali, le fluttuazioni nei cambi e la carenza di pelli grezze dovuta all’export verso Cina e Italia”. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati