La classifica dell’ecosostenibilità nei distretti italiani. I tre conciari nei primi sei posti



Bottino pieno per la concia nella classifica dei distretti italiani che hanno più investito in ecosostenibilità: terzo posto per Santa Croce sull’Arno, quinto per Arzignano e sesto per Solofra. Più indietro quelli dei calzaturieri: 37° posto in classifica per il Fermano, a seguire Lucca 39°, Barletta 42°, Civitanova Marche 49°; Verona 57°, S.Mauro Pascoli 68°, Valdinievole 69°, Casarano 72°, Veneto 85°, Napoli 94°, Montebelluna 97°.

Questo il risultato della indagine di Rete Cartesio, rete di Regioni (Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Sardegna) che promuove i temi della sostenibilità ambientale nelle filiere produttive nazionali e che, nel corso del 2012, ha aggiornato il Rapporto Ecodistretti, che classifica i sistemi produttivi italiani sulla base delle iniziative e azioni concrete per l’attuazione degli indirizzi contenuti nelle politiche ambientali nazionali ed europee.
Nella foto, il depuratore industriale di Santa Croce sull’Arno

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati