Maxi operazione a Elche, scoperte 44 fabbriche clandestine

44 fabbriche illegali, di cui 28 specializzate nelle calzature, 26 persone arrestate e sequestri per centinaia di migliaia di euro. È una maxi operazione contro il sommerso quella portata a termine in Spagna, nel distretto di Elche e nella vicina città di Elda. Denominata Ecosub, l’operazione condotta dalla Policia Autonomica ha portato sigilli a 28 fabbriche illegali di calzatura, sei di confezioni, una tintura di pellami, una conceria e altre piccole realtà dell’indotto che operavano in clandestinità. In una delle fabbriche, a Elche, la polizia ha trovato otto lavoratori su tredici privi di contratto e non in regola con i contributi sociali, situazione che ha portato al conseguente arresto dell’impresario. A Monovar uno dei lavoratori irregolari era stato sistemato in una sorta di alloggio ricavato all’interno di una imbarcazione, in condizioni che gli inquirenti hanno definito “disumane”. Come aggravante, i lavoratori delle fabbriche poste sotto sequestro utilizzavano collanti e altre sostanze chimiche pericolose senza alcuna misura di prevenzione igienico-sanitaria, senza mascherine e senza un impianto di ventilazione interno alle fabbriche. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati