Messico, più import da Cina (attendendo i risultati del dazio)

Nei primi otto mesi del 2014, il Messico ha importato poco meno di 72 milioni di paia, per il 90% provenienti da tre Paesi: Cina, Vietnam e Indonesia. Il peso della Cina sull’import totale è superiore al 60%. Nello stesso periodo del 2013 erano entrate nel Paese 55,6 milioni di paia, 15 in meno rispetto all’anno in corso. Proprio ad agosto, il governo ha adottato un dazio compreso tra il 25 e il 30% per le calzature in ingresso da Paesi privi di accordi commerciali con Città del Messico. Intanto la produzione nazionale, secondo stime elaborate da Ciceg, si mantiene sui 240 milioni di paia. L’obiettivo del governo messicano è combattere la sottofatturazione delle calzature cinesi, che entrano a un prezzo medio dichiarato di 5,7 dollari/paio contro i 18,6 dollari del 2009, con un calo del prezzo medio di circa il 70% negli ultimi cinque anni. Il valore delle importazioni dall’Europa non supera il 4% del totale, Spagna e Italia si fermano all’1,4% del mercato. Le scarpe italiane in pelle sono in assoluto le più care, con un prezzo medio di 2.600 pesos, pari a oltre 200 dollari. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati