Due milioni di euro da Filograna per chiudere la vertenza Filanto

Si è svolta ieri sera l’assemblea che ha chiuso definitivamente la storia della Filanto di Casarano. La bozza di accordo illustrato dai sindacati di categoria era stata definita mercoledì scorso dopo una riunione nella sede di Confindustria Lecce e prevede un impegno economico da parte di Antonio Sergio Filograna, figlio del fondatore Antonio Filograna, che sfiora i due milioni di euro. L’imprenditore s’impegna a versare a ciascuno dei 372 lavoratori di Labor, Zodiaco e Tecnosuole un importo di duemila euro per le ultime cinque mensilità di cassa integrazione relativa al 2013. Mille euro saranno versati entro dieci giorni dall’eventuale omologazione del concordato preventivo da parte del tribunale, cinquecento euro il 31 marzo e i restanti cinquecento il 31 maggio. Inoltre, Filograna s’impegna a corrispondere agli stessi lavoratori, oltre a quelli di Italiana Pellami (20 unità) e ai 35 che sono da poco transitati nella Leo Shoes, il rispettivo trattamento di fine rapporto. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati