Paciotti smentisce: nessuna fiduciaria


Cesare Paciotti (nella foto) smentisce le notizie di stampa che davano per certo un riassetto del capitale attraverso l’ingresso di una fiduciaria di Ancona che controllerebbe una banca sanmarinese, di cui la stessa famiglia Paciotti (Cesare e Paola, attraverso Finpace) sarebbero stati azionisti.

“L’operazione a cui la stampa ha fatto riferimento si riferisce in realtà alla trasformazione di un prestito di 3 milioni di euro in capitale ad opera di Fides, fiduciaria già presente nell’azienda da parecchi anni”, ha precisato Marco Calcinaro, amministratore delegato della Paciotti, in un’intervista a Mf Fashion. “Il marchio è da tempo oggetto di interesse da parte di diversi fondi di investimento, ma non c’è mai stato nient’altro che un avvicinamento più o meno approfondito. Tengo inoltre a precisare che Cesare e Paola Paciotti non hanno nessuna partecipazione nella citata Euro Commercial Bank”.
La società ha chiuso il 2012 con un fatturato di 57 milioni di euro, per il 62% realizzato in Italia. Sta però aumentando la quota di export, che nel primo semestre 2013 dovrebbe raggiungere la soglia del 50%. Obiettivi futuri: potenziare Asia, Russia e Medio Oriente. A settembre sarà inaugurato un flagship store a Shanghai.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati