Paolo Sinigaglia (Simod) processato per evasione fiscale

Finirà sotto processo, prima udienza fissata pr il 13 gennaio 2015, Paolo Sinigaglia, fondatore nel 1967 della Simod. L’imprenditore, 67 anni originario di Cona (Ve) e residente a Sant’Angelo di Piove (Pd), è accusato di aver evaso il fisco per 12 milioni e 720 mila euro nel 2007 e altrettanto nel 2008, attraverso un sistema di fatture per operazioni inesistenti (attraverso società cosiddette cartiere) condotte attraverso la sua azienda di calzature sportive e la società Alpi Eagles, una delle prime compagnie aeree italiane low cost (di cui Sinigaglia era presidente), fallita nel 2011. La stessa Simod, che negli anni di maggior espansione raggiunse i 400 miliardi di lire, è in liquidazione. L’inchiesta sarebbe nata da una segnalazione, finita sul tavolo del pubblico ministero Emma Ferrero, della Direzione Regionale dell’Agenzia delle Entrate. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati