Paris Hilton: da testimonial di calzature alla causa multimilionaria

Questa storia inizia nel 2007, quando Paris Hilton firmò un contratto con Antebi Calzature Group concedendo al marchio di utilizzare il suo nome per vendere scarpe di lusso. Secondo la nota ereditiera il contratto prevedeva il versamento di royalties per un valore di 720.000 euro, ma Antebi gliene avrebbe versati meno della metà. Immediata la causa legale con richiesta di 1 milione di dollari a titolo di risarcimento. Si arricchisce dunque di un nuovo capitolo il rapporto tra la regina dei reality americani e il mondo delle calzature: nel 2010, infatti, Paris Hilton fu denunciata per plagio da Gwyneth Shoes, azienda newyorkese che la accusò di aver copiato il design di una loro collezione di scarpe. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati