I piani di Fornari

Incrementare le vendite verso Est Europa, Cina e America. Questa la ricetta di Fornari per rilanciarsi definitivamente, nonostante la difficile situazione del mercato italiano (la società controlla 30 monomarca Fornarina e dieci outlet) e del sud Europa. Il piano di rilancio dovrebbe permettere all’azienda di Civitanova Marche di attraversare il momento di difficoltà finanziaria (il concordato preventivo è stato accettato dal Tribunale di Macerata pochi giorni fa) e di tornare in piena salute. Secondo il business plan, entro il 2014 l’export arriverà a quota 60% del fatturato dall’attuale 49%. Fornari punta soprattutto sui nuovi mercati: Est Europa, dove nell’arco di poco meno di tre anni ha aperto 30 punti vendita Fornarina; Asia e in particolare Cina, dove è presente con 12 punti vendita e sta lavorando proprio in queste ore alla firma di una partnership che prevede 4 nuove aperture; America, con un accordo di licenza distributiva per calzature e borse con un importante player del mercato statunitense che, sostengono dall’impresa civitanovese, verrà siglato a breve. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati