Polacchi scatenati in Europa: la catena calzaturiera CCC acquisisce Karl Vögele e Shoe Express

La catena di scarpe CCC fa shopping in Europa, ma va in rosso nel primo trimestre. Nel periodo gennaio-marzo 2018 le vendite del retailer polacco sono scese del 3,7% (circa 167 milioni di euro), con una perdita netta di 30 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2017. La società (che possiede 934 negozi) ha indicato nel maltempo il principale responsabile del calo. Le vendite online, però, sono cresciute del 52%, compresa la quota italiana, visto che da due mesi CCC ha implementato l’e-commerce anche in Italia, continuando nel frattempo a investire anche sui punti vendita fisici. In Romania ha comprato l’insegna Shoe Express investendo 33 milioni di euro. Shoe Express (55 negozi) era di proprietà di Peeraj Brands International e vendeva in franchising i prodotti CCC. Non solo: martedì scorso il board del retailer polacco ha deciso di acquisire la maggioranza pari al 70% delle azioni della catena calzaturiera svizzera Karl Vögele. A vendere le quote sono i stati i membri non operativi della famiglia Vögele. Rimane al suo posto il presidente del cda Max Manuel Vögele che aumenta la sua partecipazione dal 10% al 30%. CCC si è comunque riservata il diritto di rilevare anche la sua parte di capitale, ma solo dopo il 2021. CCC verserà 10 milioni di franchi (8,6 milioni di euro) e si assumerà anche i debiti del gruppo che gestisce in Svizzera una rete di oltre 200 negozi, con circa 1200 dipendenti. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati