Portogallo, export in ripresa

L’export 2013 per la calzatura portoghese è aumentato dell’8%, totalizzando 1,7 miliardi di euro. I dati, diffusi dall’associazione del settore (Associação Portuguesa dos Industriais de Calçado, Componentes, Artigos de Pele e seus Sucedâneos), indicano che le esportazioni hanno superato quota 74 milioni di paia, con un aumento del 28% dal 2010. I Paesi europei hanno assorbito quasi l’intero ammontare, 1,51 miliardi (+3.8%) mentre il resto del mondo ha acquistato scarpe per 223 milioni (+47%). L’industria calzaturiera portoghese annovera, secondo i dati Apiccaps, 1.696 aziende che forniscono impiego a 41.295 dipendenti, di cui un migliaio nella concia delle pelli (97 concerie), 4.900 nelle componenti (245 aziende) e oltre 41 mila nel calzaturiero (1.345). L’import della scarpa nel 2013 è cresciuto del 2,8%. Il principale esportatore verso il Portogallo è la Spagna (48%), seguita da Belgio (10%) Italia e Olanda (9% a testa), Cina (8%) e Francia (7%). (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati