Quanzhou, centro della sneaker, aumenta l’export del 28,8%

Boom di vendite per il distretto delle calzature di Quanzhou, città di 8 milioni di abitanti nella provincia meridionale del Fujian. Nei primi quattro mesi dell’anno, il totale delle vendite ha registrato un controvalore di un miliardo di dollari, il 28,8% in più rispetto allo stesso periodo 2012. In particolare, il valore dell’export da gennaio ad aprile 2013 verso l’Europa ha raggiunto i 288 milioni di dollari (+25,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) e i 238 milioni verso gli Usa (+12,7%). Ancora più netta la crescita dell’export verso Russia (+91,8%), Africa (+73,5%) e Medio Oriente (+69,7%). Il distretto di Quanzhou rappresenta il terzo centro di produzione di scarpe di tutta la Cina, con la presenza di oltre 3000 ditte impegnate, per la quasi totalità, nella produzione di calzature sportive. Tra queste, hanno sede qui le cinesi Peak, Aoke, Jst. Nell’area vengono confezionate l’80% di tutte le scarpe sportive prodotte in Cina per l’export.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati