Rossimoda cambia ceo. Riorganizzazione in vista?

Rossimoda, l’azienda calzaturiera che ha fatto la storia del lusso in Riviera del Brenta, si prepara a un periodo di intenso cambiamento. Secondo indiscrezioni pubblicate dal periodico on line Venezie Post, l’azienda fondata dalla famiglia Rossi ed entrata a far parte dal 2001 del gruppo Lvmh avrebbe iniziato con il cambio del ceo, sostituendo Frederic Munoz con Igor Borgatti, proveniente da Celine (di cui era operations manager), ma in vista ci sarebbe ben altro: una profonda riorganizzazione degli uffici stilistici e commerciali, con loro graduale trasferimento in parte o in tutto da Vigonza (Padova) a Parigi. In Italia manterrebbe soltanto le linee produttive, che oggi realizzano la maggior parte dei cosiddetti “marchi minori” del gruppo presieduto da Bernard Arnault: Celine, Kenzo, Givenchy, Marc by Marc Jacobs, Emilio Pucci e Loewe, oltre alla “storica” licenza di Donna Karan. Rossimoda ha chiuso il 2012 per Rossimoda con un attivo di bilancio di circa 1,5 milioni adibito a riserva straordinaria. 279 i dipendenti dell’azienda, tra cui 189 in produzione. (gob)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati