Russia e calzature, intervento del presidente Squinzi

Il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, ha inviato una lettera al presidente della territoriale di Fermo, Andrea Santori, sulla questione russa. “Confindustria – si legge nella lettera – condivide appieno l’auspicio di perseguire una efficace soluzione diplomatica che favorisca la normalizzazione delle relazioni politiche tra Ue e Russia e ripristini al più presto le normali condizioni per sviluppare le transazioni commerciali ed evitare che i già rilevanti danni subìti dal nostro sistema si acuiscano ulteriormente”. Sono le parole con cui il numero uno di Confindustria ha risposto all’appello che il presidente di Confindustria Fermo aveva rivolto al premier Renzi e al ministro dello Sviluppo Economico Guidi sui timori dell’escalation tra Russia e Ucraina e sulle conseguenze per l’economia del distretto calzaturiero marchigiano, molto legato a quei mercati. “Condivido le tue preoccupazioni – conclude Squinzi rivolgendosi a Santori – e ti assicuro il mio massimo impegno affinché prevalgano soluzioni diplomatiche e le relazioni economiche subiscano il minor danno possibile”. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati