Saks inaugura 750 metri quadri per la scarpa da uomo

Saks, 250 milioni per l’uomo: ecco il maxireparto di scarpe maschili

“Le scarpe da uomo sono diventate, per noi, il business con la crescita più rapida (oltre il +50% negli ultimi tre anni, ndr), alimentato dalla crescente domanda di sneaker. La moda è incredibilmente importante per gli uomini e le calzature sono la loro porta di accesso”. Così parlò Marc Metrick, presidente di Saks Fifth Avenue, che ha ampliato spazio e offerta della scarpa maschile.

750 metri quadrati
L’insegna di lusso (di proprietà di Hudson’s Bay Company), ha aperto un reparto calzaturiero da 750 metri quadrati. È al sesto piano del flagship store di New York, sulla Fifth Avenue. È il 60% più grande di quello precedente. Venderà “modelli di tutte le fasce di prezzo: da 65 a 11.000 dollari”, come nel caso dei mocassini di alligatore Pierre Corthay.

2.000 modelli
Il nuovo reparto maschile di Saks proporrà (almeno) 2.000 modelli differenti, griffati da oltre 60 marchi di lusso. All’interno dello store ci sarà una postazione destinata alle riparazioni e alla lucidatura delle scarpe in pelle. Non solo: ci sarà anche un Lace Bar Aglit Italy dove personalizzare i lacci delle proprie scarpe. 30 i consulenti multilingue a disposizione della clientela.

Su misura
Pierre Corthay, Ermenegildo Zegna, Salvatore Ferragamo, Santoni, John Lobb, Bally, Artioli sono alcuni tra i marchi per i quali Saks offrirà il servizio made to measure.

250 milioni
Per Saks questa operazione di “restyling maschile” avrà un costo di circa 250 milioni di dollari. L’obiettivo è chiaro. Replicare il successo del maxireparto da donna (2.800 metri quadrati) aperto una dozzina di anni fa. “Un reparto che è diventato il quartier generale delle scarpe femminili” ha detto Metrick.

Immagini PRNewsfoto/Saks Fifth Avenue

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati