Semestre nero per Geox: -39%, ma l’online vola (+40%)

Semestre nero per Geox: -39%, ma l’online vola (+40%)

Semestre nero per Geox. Il gruppo veneto archivia i primi 6 mesi dell’anno con ricavi in calo del 39%. In valore, ha incassato 243,6 milioni di euro. La causa è, senza alcuna sorpresa, Covid e le “le chiusure temporanee” che ha imposto a tutti i negozi del gruppo.

Semestre nero per Geox

La posizione finanziaria di Geox al 30 giugno 2020 risulta essere in negativo di 88,8 milioni di euro, contro i -30,8 milioni registrati al 30 giugno 2019. Una base considerata solida dall’azienda. La quale sottolinea, anche, che le “linee di credito a disposizione sono ritenute adeguate per la gestione dell’emergenza e per gli investimenti dei prossimi tre anni“. In altre parole, Geox, spiega di avere “solida situazione patrimoniale e finanziaria“. Intanto, l’intera rete di negozi diretti è attiva e le prestazioni del canale di e-commerce si mostrano positive. Alla fine del primo semestre le vendite online sono cresciute del 40%. Se si considera il solo secondo trimestre, questa positività sale al +59%.

 

 

Il commento

“I nostri negozi hanno registrato risultati positivi fino all’inizio di febbraio”, spiega Mario Moretti Polegato, presidente e fondatore di Geox (a sinistra, nella foto Imagoeconomica). Poi, “CRV ha avuto e continua ad avere significative ripercussioni sanitarie, economiche e sociali su scala globale. I principali operatori del mercato credono che a livello globale il PIL scenderà di oltre 3 punti percentuali nel 2020. La pandemia sta creando una situazione senza precedenti, che sicuramente segnerà una chiara discontinuità con il passato sia per i consumatori, sia per le aziende. E accelererà un cambiamento già iniziato prima della crisi. Innovazione, sostenibilità e digitalizzazione saranno sempre più importanti per le aziende se vogliono soddisfare la domanda di un pubblico più attento e selettivo. Geox sta affrontando queste circostanze eccezionali pienamente consapevole delle difficoltà e dei cambiamenti in corso – conclude il manager -. Prestiamo molta attenzione alle potenziali opportunità che questa situazione può presentare per un gruppo solido e importante come il nostro”. (art)

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati