Spagna, aumenta l’occupazione nel calzaturiero

All’indomani della firma del contratto nazionale di categoria, il settore calzaturiero spagnolo crede nel futuro e festeggia dati occupazionali positivi. Secondo il sito specializzato Modaes, il numero di addetti calcolato a giugno sulla base degli iscritti alla Seguridad Social (il programma di previdenza nazionale) sarebbe aumentato quest’anno di 3.869 unità nel solo comparto calzaturiero. Il dato generale, che comprende anche il tessile, è di 133.363 lavoratori iscritti. L’aumento è più contenuto per il tessile (+446 addetti), mentre nella confezione il saldo è negativo di quasi mille unità. Il costo medio per lavoratore nel settore calzaturiero è decisamente inferiore a quello italiano: nel 2012, ultimo dato disponibile, superava di poco i 21.500 euro lordi. L’aumento previsto per il 2014 sarà dell’1% e per il 2015 dello 0,5%. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati