Sudafrica, 10 mila dipendenti calzaturieri in sciopero

Circa 10 mila dipendenti dei 164 calzaturifici sudafricani sono in sciopero da lunedì per il rifiuto da parte delle aziende di assecondare le richieste sindacali, in particolare l’aumento salariale minimo del 7,75% per i lavoratori dell’intero comparto. Il sindacato chiede inoltre la costituzione di un fondo per la formazione di quei dipendenti sostituiti da robotizzazione o computerizzazione, ma anche l’istituzione di un sistema di riferimento dei prezzi di vendita che consenta all’ufficio delle tasse di individuare eventuali casi di sottofatturazione. Ashley Benjamin, segretario generale Nulaw (National Union of Leather and Allied Workers) ha affermato che lo sciopero paralizza le aziende di “Durban, Cape Town, Port Elizabeth, Johannesburg, Pietermaritzburg e George and Oudtshoorn”. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati