Tagli di personale da G.A. Operations, che fa le scarpe ad Armani

Tagli in programma da G.A. Operations, azienda calzaturiera di Giorgio Armani con sede a Fossò, in Riviera del Brenta. Secondo quanto hanno affermato le locali organizzazioni sindacali sono già rimasti a casa 11 lavoratori a tempo determinato. Ma altri posti sarebbero a rischio. Nei mesi scorsi l’azienda, che conta 65 dipendenti, aveva già dato qualche segnale di preoccupazione. Nel novembre scorso però i vertici aziendali avevano escluso qualsiasi taglio. Con l’inizio dell’anno, l’azienda ha però prospettato un calo di fatturato e ordinativi per il 2015 del 30% e quindi starebbe programmando dei tagli. I sindacati la definiscono “Una situazione preoccupante” anche perché a novembre c’è stato il trasferimento del reparto pelletteria a Milano, che ha coinvolto 27 lavoratori con conseguente riduzione delle attività nella realtà veneziana. L’azienda di Armani ha prospettato la revisione dei fornitori esterni per seguire una strada di maggiore trasparenza e controllo. In attesa di vedere il piano industriale, i sindacati stanno cercando di capire il processo di esternalizzazione delle produzioni Emporio Armani verso l’Est Europa. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati