Trovate calzature dell’antico Egitto, prodotte 2 mila anni fa


Un ritrovamento misterioso, raccontato dal Daily Mail. Si tratta di sette paia di scarpe di scarpe, due dei quali di bambini, ritrovate in un antico tempio egizio a Luxor, nei pressi dell’antica Tebe, celate in vaso a sua volta nascosto nell’intercapedine di un muro. A lasciare sconcertati i ricercatori che hanno fatto questa scoperta nel 2004 è il fatto che gli egizi di quell’epoca usassero quasi esclusivamente sandali. Le scarpe ritrovate sono inoltre costose e inusuali per l’epoca, create con una tecnica che si riteneva fosse stata utilizzata dal Medioevo in poi. Oggi i ricercatori provano a far luce sul mistero.  Secondo Andé Veldmeijer, studioso ed esperto di antico Egitto, le scarpe sono di ottima fattura, anche se oltre 2mila anni di tempo le hanno rese estremamente fragili. “Ci sono strisce di pelle piegate tra la suola e la parte superiore – ha spiegato nei giorni scorsi a LiveScience –  e le cuciture sono rinforzate. Questo fa pensare che siano state create per camminare anche su suoli fangosi, che in Egitto a quell’epoca non erano presenti”.  Alcune presentano riparazioni e una mostra addirittura il difetto di postura del proprietario, che camminava sforzando più un piede dell’altro. Secondo lo studios,o i proprietari le avrebbero nascoste per recuperarle in seguito, prima che qualcosa li spingesse a fuggire senza tornare a prenderle. (m.c.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×