Un referendum sancisce la ricollocazione dei licenziati Golden Lady

Con un referendum, gli ex-lavoratori Golden Lady di Basciano hanno acconsentito che il suolificio Sdg (controllato da Del Gatto Calzature di Porto Sant’Elpidio) inizi la sua attività in uno dei capannoni lasciati liberi proprio da Golden Lady e riassuma circa 100 di loro. Un’operazione unica e innovativa che sembra aver dato i suoi frutti. Secondo gli accordi tra Golden Lady e Sdg, infatti, quest’ultima assumerà cento dipendenti per produrre suole. Per approvare il piano, i sindacati hanno chiesto il parere dei dipendenti tramite un referendum interno. I lavoratori hanno approvato il passaggio: su 442 dipendenti hanno votato in 343 e i “sì” sono stati 313 (il 92%).  Le prime 20 assunzioni (tutte a tempo determinato per un anno, poi a tempo indeterminato) avverranno entro maggio, le altre a scaglioni, fino a giugno 2014. Il primo reparto, quello dello stampaggio suole in gomma, inizierà a lavorare subito, per gli altri c’è bisogno di formare il personale. Secondo l’accordo sottoscritto dalle parti, Golden Lady procederà a mettere in mobilità i dipendenti man mano che Sdg avrà bisogno di assumere, attingendo appunto dalle liste di mobilità. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati