Vf Corp, risultati condizionati dal wholesale. Vola Timberland (+15%)

Nel terzo trimestre, The North Face (+9%), Vans (trendy scarpa casual, +12%) e Timberland (+15%) si confermano brand di traino di VF Corp, sebbene le cifre siano in discesa rispetto al secondo quarter. Eric Wiseman, ceo dell’azienda statunitense, attribuisce al wholesale le cause della flessione. “Le vendite dirette sono invece salite del 32% per The North Face, del 18 per Vans e del 6 per Timberland. Sarebbe stato un motivo di riflessione se avessimo riscontrato debolezza nei nostri negozi, invece è un problema del multimarca”. L’obiettivo resta comunque quello di “concentrarci sulla creazione di meno prodotti, ma che raccontino in modo più profondo il brand”. I profitti della casa madre (che possiede anche i jeans Lee e Wrangler) sono cresciuti dell’8,5% (470,5 milioni). Vans e The North Face otterranno un budget di dieci milioni ciascuno per costi pubblicitari e di marketing nel trimestre in corso. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati