Vietnam, +25% l’export calzaturiero

Il Vietnam mantiene il trend di crescita nel settore calzaturiero. Lo scorso mese, il Paese ha esportato 600 milioni di dollari in scarpe, 25% in più del 2013, mentre nella pelletteria (140 milioni) il progresso è del 21%. Nei primi sei mesi dell’anno l’export calzaturiero ha toccato 6,17 miliardi di dollari a fronte dei 5,3 del settembre 2013 mentre la pelletteria ha fatturato 1,4 miliardi contro l’1,1 precedente. L’associazione vietnamita (Lefaso) prevede di sfiorare i 10 miliardi di fatturato nel 2013 grazie al significativo apporto degli importatori giapponesi, quelli che più hanno spostato la produzione dalla Cina al Vietnam (il principale importatore resta gli Usa col 32%). A fine anno dovrebbe inoltre essere operativo l’accordo relativo ai negoziati Tpp (Trans-Pacific Strategic Economic Partnership), che include Stati Uniti, Australia, Brunei, Cile, Malesia, Nuova Zelanda, Perù, Singapore e Vietnam. Sebbene imponga che la produzione domestica sia finanziata almeno con il 40% delle materie prime dai paesi aderenti, ridurrà a zero le tariffe doganali delle merci. Lefaso, prevedendo di divenire più competitiva di India e Cina, ha chiesto al governo di Hanoi l’avvio di programmi di addestramento professionale per operai della calzatura e pelletteria. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati