Wolverine vola in Borsa

Wolverine decolla nel primo trimestre 2013, grazie all’ingresso nel portafoglio aziendale dei brand Sperry Top-Sider, Saucony, Stride Rite e Keds, acquistati a ottobre per 1,24 miliardi di dollari. I ricavi sono perciò raddoppiati, 646 milioni a fronte dei 322 del 2011. +26% gli utili, che spingono il dividendo azionario a 81 cents per azione, contro i 64 del 2012 e i 55 del 2011. Il titolo è volato a Wall Street, +7%. “Il 2013 promette di essere un anno pieno di promesse e crescite per la società”, ha detto agli analisti l’amministratore delegato Blake Krueger. L’azienda ha ricordato che Sperry, Saucony e Keds hanno conosciuto una crescita nell’ordine della doppia cifra, mentre sono tutte sotto il 5% di aumento le vendite di Stride Rite, e soprattutto dei marchi consolidati come Merrell, Sebago, Chaco, Cushe e Patagonia. Male l’Europa. Quanto ai brand storici, gli analisti coltivano dubbi in prospettiva, visto anche il ritardo sulla partenza delle vendite per estivo. Aggiunge Krueger: “Continuiamo a lavorare sugli inventari. Visto che l’inverno nel 2012 è cominciato a gennaio, i dettaglianti sono stati scottati due volte in due anni finora e restano molto cauti con gli acquisti”. (p.t.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati