Wolverine World Wide: primo trimestre oltre le aspettative

Wolverine World Wide ha superato le attese degli analisti nel primo trimestre fiscale, ma le sue prestazioni restano comunque in lieve calo. La multinazionale di Rockford (Michigan), ha infatti registrato ricavi pari a 627,7 milioni di dollari (-2,8%), contro la previsione di Wall Street di 625,4 milioni. I profitti sono stati di 37,1 milioni di dollari (38 centesimi ad azione), a fronte dei 41 del primo trimestre 2013. Il management ha indicato come fattori che hanno generato instabilità: il clima severo dello scorso inverno, gli investimenti e il riallineamento commerciale di Sperry Top-Sider e la difficoltà generalizzata del retail. “Il modello di business globale resta la nostra maggiore forza – ha spiegato agli analisti Blake Krueger, CEO di Wolverine – crediamo che la crescita di fatturato e dei profitti del 2014 saranno determinati dall’equilibrio geografico, dalla diversità dei brand e dal rapporto con il consumatore”. L’azienda resta ottimista per l’anno in corso con previsioni di ricavi finali per un massimo di 2,85 miliardi di dollari (+3-6% rispetto al 2013). Wolverine è proprietaria dei marchi Merrell, Sperry Top-Sider, Hush Puppies, Saucony, Wolverine, Keds, Stride Rite, Sebago, Cushe, Chaco, Bates, HYTEST, Soft Style e possiede inoltre le licenze di brand come Cat, Harley-Davidson e Patagonia. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati