Chimica conciaria, Stahl non si ferma: +3,9% in nove mesi, +5,8% l’ultimo trimestre

La crescita di Stahl continua. Nel terzo trimestre 2018 l’azienda tedesca di prodotti chimici conciari ha generato un fatturato pari a 69,8 milioni di euro, in crescita del 5,8% rispetto allo stesso periodo del 2017. Un dato che contribuisce alla crescita del 3,9% calcolata sui nove mesi, durante i quali il fatturato ha raggiunto i 206 milioni. A trainare prepotentemente il giro d’affari è stata la Germania, il cui mercato è cresciuto del 27,6% nel trimestre (19,5 milioni) e del 22,8% sui nove mesi (54,5 milioni di euro). In controtendenza, invece, il resto d’Europa e l’Africa, dove le vendite sono scese del 6,1% a 28,9 milioni di euro. Molto positivo si conferma anche il mercato americano, cresciuto del 24% fino a 8,1 milioni nel trimestre grazie soprattutto alla nuova filiale aperta da Stahl negli Stati Uniti. Stabile l’Asia, dove tra luglio e settembre l’azienda ha generato un fatturato pari a 13,3 milioni di euro. Positivo pare dunque essere stato il contributo di Basf, la cui divisione di chimica conciaria è stata definitivamente acquisita da Stahl nell’ottobre 2017. Nell’operazione sono rientrati sia il sito produttivo di L’Hospitalet (Spagna) sia i 210 dipendenti di Basf.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati