Lanxess celebra un trimestre ok in un mercato debole: ma il cromo non vende

Le vendite di Lanxess nel primo trimestre si sono attestate a quota 1,8 miliardi, stabili sullo stesso periodo 2018. Ma il colosso della chimica industriale vede nel risultato flat comunque un motivo di soddisfazione: perché il mercato oggi, a differenza di un anno fa, attraversa una fase di “debolezza”. Il gruppo tedesco, oltretutto, nel quarter gennaio-marzo ha conosciuto (“grazie ai prezzi e al cambio favorevole sul dollaro”) marginalità positiva: l’Ebitda è cresciuto al 15,1%, mentre l’utile netto del 3,7%. Per il settore conciario le cattive notizie arrivano dall’andamento del segmento Performance Chemicals. La divisione vale un giro d’affari da 347 milioni e registra una performance positiva del 3,3% al traino dei prodotti per il trattamento delle acque e per la copertura dei materiali. La Leather Business Unit, però, ha conosciuto domanda “weak”, cioè debole, per il cromo.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati