Cina, cala la produzione di pelli

Nei primi nove mesi del 2014, la produzione cinese di pelli è stata di 441,5 milioni di metri quadrati, in calo dello 0,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I dati arrivano dell’associazione dei conciatori cinesi Clia (China Leather Industry Association), che giudica il risultato un successo, vista la situazione congiunturale del dettaglio mondiale e la stretta governativa sulle norme anti-inquinamento (che ha costretto decine di concerie alla chiusura, soprattutto nel distretto di Hebei). Rispetto ai primi mesi del2014, la Clia, segnala une crescita a giugno (+1%), luglio (+6%), agosto (+1,5%) e settembre (+1%). Per il presidente dei conciatori cinesi, Su Chaoying, negli anni futuri l’export delle pelli resterà stabile. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati