Con #InPiediPerTutte Cuoio di Toscana sostiene le donne vittime di violenza

Cuoio di Toscana si schiera a fianco delle donne vittime di violenza. Insieme alla campagna di raccolta fondi lanciata lo scorso gennaio con il progetto #InPiediPerTutte, grazie alla quale è già stato offerto un sostegno concreto all’associazione “Casa della donna” di Pisa che accoglie donne maltrattate, il consorzio toscano in collaborazione con l’associazione Feminin Pluriel ha messo in cantiere una serie di eventi per supportare le realtà del territorio attive nella difesa delle donne. Tra questi, per esempio, Sentiero 103, lo spettacolo messo in scena lo scorso 6 giugno presso il teatro La Compagnia di Firenze. Lo spettacolo ha visto alternarsi sul palco gli attori Gaia Nanni e Lorenzo Degl’Innocenti, le splendide voci e la musica di Claudia D’Agnone, cantautrice, Ilaria Rastrelli, concorrente del talent XFactor 2014, e Alessio Forlani, produttore, compositore e chitarrista, i quali hanno interpretato e riarrangiato dal vivo brani storici del panorama musicale. Tutto il ricavato della serata è stato donato ad alcune importanti associazioni, tra cui proprio la Casa della donna, ma anche The Bridge for Hope Onlus e l’associazione Io Rido Ancora di Carla Caiazzo, la donna che nel 2016 venne data alle fiamme dal compagno all’ottavo mese di gravidanza, ma che fortunatamente si salvò così come la sua bambina. “La collaborazione tra Cuoio di Toscana e la Casa della donna di Pisa è stata la prima realizzazione del progetto #InPiediPerTutte, creato dal Consorzio lo scorso gennaio con l’obiettivo di offrire un sostegno ad attività legate alla difesa della donna, partendo proprio dal nostro territorio – spiega Antonio Quirici presidente Cuoio di Toscana -. Il Consorzio ha sposato con entusiasmo questa ed altre iniziative con l’intento di offrire un aiuto concreto a tutte le donne vittime di violenza in Toscana, filosofia che anima il nostro progetto fin dall’inizio e che sarà al centro di tutte le nostre attività. Nei prossimi mesi #InPiediPerTutte proseguirà infatti con altre iniziative a supporto di associazioni e realtà attive sul territorio nella difesa della donna”. (art)

In foto un momento della serata del 6 giugno (immagine Cuoio di Toscana)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati