Conceria e lavoro: cresce il fabbisogno di manodopera ad Arzignano. Uno studio Unioncamere conferma

Rasatori, addetti alla rifinizione e magazzinieri. Il distretto della concia di Arzignano è in fermento e aumentano le aziende del settore che cercano figure professionali, anche con poca esperienza, da inserire nel proprio organico. Numerosi sono gli annunci reperibili online, dove si propongono offerte di lavoro a tempo pieno nei comuni di Montebello Vicentino, Arzignano, Lonigo, Montecchio Maggiore e limitrofi. Le figure professionali ricercate sono varie: si va dall’operaio addetto alla macchina smerigliatrice, dotato di esperienza nella mansione per regolare lo strumento e il cambio carta, al rasatore e spaccatore di pelli, con esperienza minima o anche nulla. A confermare il bisogno delle aziende di addetti è anche uno studio Excelsior condotto per Unioncamere, dal quale emerge che il 19% delle aziende impegnate nei settori tessile e abbigliamento riscontrano “mancanza di candidati” mentre il 17% trova candidati ma con una “preparazione inadeguata”. Lo studio prevede che le aziende venete avranno bisogno di oltre 4.000 tra artigiani e operai specializzati nella lavorazione del cuoio. Entrando ancor più nello specifico, l’industria conciaria ricercherà circa 2.500 lavoratori.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati