Cotance studia l’European Social and Environmental Report 2020: primo passo l’aggiornamento del questionario

Uno strumento per fotografare l’impegno sociale e ambientale della concia europea, nonché per tracciare il progresso compiuto dal 2012 a oggi. È partito a Bruxelles il percorso per arrivare alla seconda edizione dell’European Social and Environmental Report, programma finanziato dalla Commissione Europea e coordinato da Cotance, l’associazione che riunisce le sigle nazionali della pelle continentale, con la piattaforma sindacale industriAll. Primo passo del progetto è l’aggiornamento, sia tematico che metodologico, del questionario da sottoporre ai conciatori: l’operazione è curata da UNIC – Concerie Italiane (main partner del progetto), forte dell’esperienza maturata per la redazione dell’annuale Report di Sostenibilità. Il questionario rappresenta il veicolo per raccogliere i 37 parametri sociali e i 39 ambientali individuati. Ai conciatori è garantito l’anonimato.
Il cronoprogramma
Alla realizzazione del progetto sono coinvoIti Acexpiel (Spagna), AHLI (Ungheria), APPBR (Romania), FFTM (Francia), UKLF (Regno Unito) e VDL (Germania). Il primo incontro propedeutico all’inizio del progetto si è tenuto il 7 febbraio, mentre la prima riunione del comitato direttivo si è tenuta il 27 dello stesso mese. L’aggiornamento del questionario sarà pronto per fine marzo e  il comitato si riunirà ancora l’8 luglio. Il programma, che ha durata di 18 mesi, arriverà a conclusione nel 2020. La prima edizione dell’European Social and Environmental Report, dicevamo, risale al 2012.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati