Crescita rallentata per la concia cinese

La produzione conciaria cinese calcolata sulle 714 maggiori aziende è cresciuta del 13,5% nei primi due mesi del 2013, raggiungendo il valore di 22.135 miliardi di yuan (27 miliardi e 560 milioni di euro). E’ pur sempre un aumento, ma la China Leather Industry Association (Clia) segnala che il tasso di crescita è rallentato del 12,86%. Il conciato finito è stato pari a 83 milioni di metri quadrati, per un declino superiore all’8%, mentre il crust ha conosciuto un incremento del 16% (1.162 tonnellate). Clia fornisce anche il dato dell’export verso gli Stati Uniti, che ha visto un calo del 15,4% in termini valutari (44,17 milioni di dollari, pari a 33 milioni di euro). La produzione delle maggiori 326 aziende (oltre 7 milioni di pezzi) ha invece conosciuto un significativo aumento nell’abbigliamento: 7,8 miliardi di yuan, pari a 971 milioni di euro, con una crescita quantitativa superiore al 40% che diventa però +17% in termini monetari. L’ultimo dato fornito riguarda la produzione calzaturiera di gennaio-febbraio, in aumento del 9,3% (4,85 miliardi di yuan, pari a 3,5 miliardi di euro), ma anche in questo caso rappresenta un’erosione del tasso di crescita del 13%. (p.t.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati