India, bambini in calzaturifici e concerie: 32 arresti

La polizia di Mumbai ha arrestato 32 tra proprietari e manager dopo aver trovato al lavoro 125 bambini lavoratori, operai di età inferiore ai 15 anni. Erano impiegati in officine di gioiellerie, calzaturifici e concerie. La notizia risale all’11 marzo. Gli arresti sono stati effettuati nel distretto di Byculla, tutti relativi a calzaturifici, mentre i servizi sociali sono intervenuti a Nehru Nagar, Shivaji Nagar e Worli, dove qualche bambino è stato anche trovato a lavorare in alberghi. “Durante le perquisizioni abbiamo trovato 125 operai tra gli 8 e i 15 anni – ha confermato il vice capo della polizia di Mumbai, Mahesh Patil – originari di Uttar Pradesh, Bihar e West Bengal. Le loro condizioni lavorative erano severe, con turni di lavoro di 12 ore. La maggior parte riceveva un salario di 2.500 rupie (circa 41 dollari) al mese. Sono stati trasferiti nei ricoveri comunali, in attesa che vengano ripresi dai genitori”. Il 28 febbraio la polizia aveva effettuato un’operazione che aveva scoperto altri 61 casi. Feroze Patel, portavoce dei servizi sociali, spiega che “I bambini provengono dai villaggi poveri di Uttar Pradesh e Bihar, ma a volte è difficile risalire alle famiglie”. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati