Joint venture con Conceria Antiba premiata in India per sostenibilità e export

Si chiama Prime International, fattura circa 50 milioni di dollari l’anno ed è nata dalla joint venture tra la conceria toscana Antiba e quella indiana, domiciliata a Chennai, che porta lo stesso nome. Pochi giorni fa, Prime si è aggiudicata un importante riconoscimento agli Emerging Indian Award, considerati nel subcontinente la massima onorificenza a cui può ambire una PMI locale. Prime ha conquistato l’award in due categorie: l’impresa con più ampia visione globale (tradotto: la maggior propensione all’export) e quella più “green” di tutta l’India. Un riconoscimento, quest’ultimo, particolarmente significativo, perché dimostra come la conceria italiana esporti nel mondo non solo il suo know how produttivo, ma anche la sua attenzione all’ambiente e all’impatto sociale della sua attività, contribuendo a migliorarne le condizioni in Paesi dove la sensibilità per questi argomenti non è particolarmente sviluppata.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati