La pelle, come dovremmo conoscerla tutti: World Leather Congress presenta la prossima edizione newyorchese

La vita quotidiana della pelle. La pelle nella vita quotidiana. La pelle protagonista in una delle più importanti capitali mondiali della moda. Cogliendo l’occasione dell’avvio di APLF, a Hong Kong è stata presentata ufficialmente la quarta edizione di World Leather Congress. Organizzano gli americani di LIA (Leather Industries of America) e USHSLA (US Hide and Leather Association), sotto il cappello di ICT (International Council of Tanners) e con il concreto supporto di UNICConcerie Italiane e Lineapelle. L’appuntamento è per il 16 luglio (il giorno precedente all’apertura di Lineapelle New York), presso il Metropolitan Pavilion, con un evento che (come hanno spiegato Paul Pearson di ICT, John Wittenborn di LIA e Luca Boltri di UNIC, nella foto) “cambia del tutto il proprio focus rispetto alle precedenti edizioni: sotto i riflettori ci sono i consumatori e il loro approccio all’acquisto”. Partendo, dunque, dalla considerazione che “la pelle è presente in moltissimi momenti della nostra vita quotidiana”, WLC costruirà un percorso tecnico e fashion, etico e sostenibile, per dimostrare e promuovere l’identità user friendly della pelle, la sua modernità, il suo essere un materiale di riferimento anche per quella che, oggi, viene ritenuta la generazione motrice dei consumi di fascia alta: i MIllennials. Il programma di WLC prevede tre step. Il primo declinerà il tema della modernità della pelle, alla luce del suo bagaglio storico e culturale. Il secondo quello della sua sostenibilità. Il terzo, e conclusivo, entrerà nel vivo dello slogan che sostiene WLC: leather in everyday life. (lf)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati