Marchi, pelle, legalità: la lezione di UNIC – Concerie Italiane alla Guardia di Finanza di Mestre

Un incontro formativo per saperne di più sui marchi collettivi Vera Pelle e Vero Cuoio depositati da UNICConcerie Italiane, per ottenere un vademecum operativo sui metodi di discernimento della pelle dalle sue imitazioni, per approfondire gli aspetti della produzione e della chimica conciaria relativi alla tutela della salute del consumatore. In poche parole: anticontraffazione e legalità. Il 21 marzo UNIC, l’associazione che riunisce le aziende italiane della pelle, ha tenuto un evento formativo di tre ore davanti a una classe di circa 25 effettivi della Guardia di Finanza di Mestre. A sollecitare l’incontro sono state proprio le Fiamme Gialle del distretto veneziano, interessate ad avere il bagaglio informativo ideale per operare al meglio i controlli sulle merci in transito e su quelle in vendita nei negozi del territorio. La stella polare, dicevamo, è la tutela del consumatore, che potrebbe finire vittima di acquisti viziati da “fallaci indicazioni” o che potrebbe comprare prodotti che portano sostanze tossiche. La lezione organizzata da UNIC ha previsto anche una sessione pratica, dove i militari della Guardia di Finanza hanno potuto confrontare campioni di vero pellame con le relative imitazioni sintetiche.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati