A Santa Croce sull’Arno la mostra “Stille”, punto di vista artistico sulla sostenibilità della conceria

Il settore conciario di Santa Croce sull’Arno e il suo impegno sostenibile e circolare diventano l’oggetto di una mostra sarà inaugurata sabato prossimo, 18 novembre, a Villa Pacchiani. Titolo: Stille. L’evento rientra nell’ambito del progetto Out of the Box, Arte-Impresa-Territorio, in collaborazione con il Consorzio Depuratore di Santa Croce sull’Arno. L’esposizione nasce dalla visita di due artisti, Valentina Ornaghi e Claudio Prestinari, presso alcune realtà del settore conciario locale (Aquarno, Ecoespanso, Consorzio Recupero Cromo, POTECO, Associazione Conciatori). “Ne è nata una “una contaminazione – dice Silvia Rigatti, presidente di Consorzio Depuratore – che può evidenziare l’impegno del distretto conciario di Santa Croce sotto il profilo dell’impatto ambientale. L’economia circolare e l’ecosostenibilità, di così stretta attualità, trovano in questo distretto una reale espressione che, in questo caso, saranno gli artisti a raccontare”. “Le opere realizzate per la mostra di Villa Pacchiani sono da intendere come un insieme di suggestioni legate a movimento, circolarità, aspetti estetici e caratteristiche fisiche, materiali incontrati durante il percorso” dice Ilaria Mariotti, curatrice della mostra. “Al centro c’è il tema dell’acqua – si legge sul portale insideart.eu -, della sua depurazione, la sostenibilità delle azioni nel mondo contemporaneo in rapporto anche con le tecnologie avanzate. Tecniche e tecnologie sono infatti utilizzate dagli artisti quali risultati di un percorso di conoscenza e consapevolezza dell’essere umano, della sua capacità mentali e intellettuali.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati