Stop ai furti di pelli: nel Comprensorio del Cuoio in arrivo maxi-impianto di videosorveglianza

Dopo l’idea dei droni da far volare sopra la zona industriale, di cui si era parlato alcuni mesi fa, il Comprensorio del Cuoio torna a pianificare un sistema di sicurezza per proteggere le concerie dai furti. Sono gli stessi conciatori a essersi organizzati insieme alle amministrazioni locali per progettare un maxi-impianto di videosorveglianza che possa monitorare 24 ore su 24 le zone industriali di Santa Croce sull’Arno, Fucecchio e Castelfranco di Sotto. Il sistema sarà finanziato dagli imprenditori con il coordinamento di Associazione Conciatori.
Ieri, in occasione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza è stato fatto il punto sul progetto che richiede investimenti importanti (nell’ordine di alcune centinaia di migliaia di euro) e un iter burocratico piuttosto complesso, che potrebbe concludersi tra mesi. In attesa che si realizzi, le industrie del comparto conciario continuano ad affidarsi a servizi di vigilanza privata.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati