Uno studio sui termini utilizzati in conceria. Inviateci le vostre segnalazioni

Unic ha dato incarico all’Università Cattolica di Milano di realizzare uno studio sulla terminologia del settore conciario. L’obiettivo consiste nel catalogare i termini più utilizzati per ricostruire la memoria storica del mestiere e conservare, anche attraverso la parola, il primato della conceria italiana, valorizzandone le origini. È stata perciò avviata nei principali distretti la raccolta delle varianti regionali di sostantivi, aggettivi, verbi utilizzati in conceria per tre principali categorie: strumenti di lavoro (inclusi macchinari e impianti), fasi di processo e caratteristiche delle pelli. Eventuali segnalazioni da parte di lettori e addetti ai lavori di termini utilizzati localmente (come la “capra” a Santa Croce sull’Arno, che non indica soltanto l’animale da cui ricavare le pelli ma anche il cavalletto dove depositarle una volta rifinite) possono essere inviate alla mail info@laconceria.it (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati