Veneto, progetto regionale per la filiera pelle, Dani capofila

Un progetto per migliorare l’efficienza dei processi produttivi e che permetta di ridurre gli sprechi. E con questo intento che a maggio 2013 la Regione Veneto ha avviato un progetto da 71mila euro, finanziato col Fondo sociale europeo, che ha coinvolto cinque aziende della filiera: le concerie Dani Spa e Laba spa di Arzignano, l’impresa di prodotti chimici per la concia Corichem di Sarego, il calzaturificio Aku srl di Montebelluna e il Salottificio Saba spa di Padova. Lunedì 27 presso la conceria Dani, che coordina il progetto, è stato fatto il punto della situazione alla presenza dell’assessore regionale alla formazione Elena Donazzan. “Il tentativo è di fare squadra e vincere come filiera”, ha spiegato Giancarlo Dani (nella foto), “e spero che la Regione si ricordi che abbiamo bisogno della politica sul territorio”. “La vecchia programmazione dava centralità alla formazione – ha raccontato l’assessore Donazzan – mentre noi abbiamo chiesto alle aziende cosa avessero bisogno per restare sul mercato. Sono certa che questo approccio porterà ottimi risultati”. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati