Alibaba e la lotta al fake: “Abbiamo raggiunto risultati eccellenti” Sostiene il gigante cinese dell’e-commerce

In pratica, solo un prodotto su 10.000 tra quelli venduti dalle piattaforme online del gruppo Alibaba “potrebbe” risultare contraffatto. È questo uno dei dati più “ad effetto” che emergono dal report annuale presentato dal gigante cinese del commercio online in relazione alla sua lotta contro i prodotti contraffatti. Nel 2018 Alibaba Intellectual Property Protection Annual Report Alibaba dichiara di aver allertato la polizia cinese per 1.600 sospetti casi di articoli fake. La polizia ha così potuto dare il via a indagini su oltre 1.900 persone, accusate di aver tentato frodi per un totale di 7,9 miliardi di yuan (1,02 miliardi di euro). Nel report si afferma che, nel corso del 2018, il 96% degli articoli venduti sul portale Taobao e considerati fake, sono stati cancellati dal web prima che fossero effettuati acquisti online: questo tipo di rimozioni sono calate del 67% rispetto a quelle effettuate nel 2017. Inoltre, il numero dei prodotti rimossi dagli store Alibaba (dopo che i consumatori avevano inviato lamentele o osservazioni sulla possibile non originalità di quanto acquistato), è diminuito del 70% da un anno all’altro. Il report si chiude ricordando che su 10.000 articoli acquistati online, Alibaba stima che solo 1,11 possa essere contraffatto, ovvero una quantità pari al -26% rispetto al 2017. Come sostenuto da Zheng Junfang, responsabile per la governance delle piattaforme online del gruppo Alibaba, “grazie alla collaborazione con la polizia, per la prima volta segnaliamo un netto calo di tutti gli indicatori di possibili articoli fake venduti sui nostri siti web”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati