Brenta: lotta alla contraffazione con un “gruppo segreto” di lavoratori

Un gruppo segreto contro la contraffazione. Sarà formato dai lavoratori della Riviera del Brenta che agiranno di nascosto per denunciare fenomeni di lavoro nero e contraffazione. Dopo aver istituito un numero verde in cui i dipendenti dei calzaturifici possono denunciare fenomeni di illegalità nei laboratori clandestini, Filcem Cgil ha annunciato a Fiesso d’Artico (Ve) la formazione di un gruppo di coordinamento interaziendale formato da una quarantina di occupati con lo scopo di scovare episodi di contraffazione, lavoro nero, ecc. nei laboratori dei conto terzisti (in particolare quelli gestiti da cinesi) che lavorano in ambito calzaturiero per poi denunciarli alla Procura competente. Per evitare problemi a livello occupazionale, gli aderenti a questo gruppo resteranno anonimi. (foto di repertorio) (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati