Contraffazione: colossale sequestro in Cina

Per dimostrare che anche la Cina vuole combattere la contraffazione, lo scorso 15 maggio le locali autorità di polizia hanno annunciato di aver confiscato e distrutto oltre 9 milioni di beni falsi prodotti sul mercato domestico. La vasta operazione di sequestro ha coinvolto ben 125 città. Oltre a vini, cosmetici e sigarette, sono state individuate 20.000 borse contraffatte e griffate con le griffe false di LV, Hermès e Coach. 37 le attività commerciali costrette alla chiusura in quanto sospettate di aver venduto 960 mila accessori di pelletteria tarocchi, molti dei quali esportati negli Stati Uniti e in Medio Oriente. In totale, sono stati più di 2.000 gli arresti effettuati. Già lo scorso novembre la polizia aveva individuato e arrestato 73 persone accusate di aver prodotto e venduto nell’intera Cina almeno un milione di borse di lusso con marchi contraffatti. (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati