Gucci vs Guess: il tribunale di Milano dà ragione a Marciano


Il Tribunale di Milano ha rigettato le richieste di Gucci, che cercava di impedire a Guess l’utilizzo di alcuni loghi che, secondo la griffe di Scandicci, richiamano loghi e trademark della doppia G. Lo comunica la società americana in una nota dove specifica che i giudici hanno dichiarato ”la nullità di alcuni dei marchi di Gucci aventi a oggetto il cosiddetto Diamond pattern con logo G e il disegno Flora, e hanno escluso qualsiasi diritto di esclusiva di Gucci sul logo “square G”. In particolare, la nullità riguarda tre marchi italiani, due comunitari e due internazionali estesi all’Unione Europea”. Paul Marciano, ceo di Guess, ha espresso “totale soddisfazione” per la decisione dei giudici. Gucci esprime il “forte disaccordo” con la sentenza e annuncia che ricorrerà in appello. Lo scorso anno in una causa analoga a New York era stato Gucci a ottenere ragione.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati